TRAUMI DENTALI

Settembre 19, 2018 - by administrator

No Comments

Traumi dentali: cosa fare?

Frequentemente, in particolare durante le attività ludiche e sportive, soprattutto nei bambini con accentuata sporgenza dei denti anteriori, si verificano traumi a carico dei denti decidui e/o permanenti. I traumi dentali rappresentano una vera e propria emergenza, in cui bisogna sapere cosa fare nel minor tempo possibile.

Distinguiamo due situazioni differenti: traumi ai denti da latte e traumi ai denti permanenti.

Nel caso in cui un dente deciduo si sia fratturato, sia lussato (ovvero si muova all’interno dell’alveolo) o vada perso è importante rivolgersi repentinamente al proprio odontoiatra, conservando  eventualmente il frammento in acqua fisiologica, saliva o latte. L’obiettivo è quello di preservare gli elementi permanenti, anche se non ancora erotti. I traumi in dentizione decidua, infatti possono innescare anomalie strutturali di tutto il dente o di parte di esso e anche anomali di eruzione.

Nel caso in cui  un dente permanente si fratturi devi: trovare il frammento, sciacquarlo, conservarlo in saliva, acqua fisiologica o latte e recarti dal dentista, che provvederà al reincollaggio ove possibile.

Nel caso in cui il dente sia lussato recati dal dentista, che provvederà a riposizionarlo e mantenerlo in posizione ove possibile.

Infine, se il dente viene perduto, è opportuno sciacquarlo accuratamente con acqua abbondante, se possibile con fisiologica e cercare di rimetterlo in posizione ed entro 1 ora andare dal dentista. Se questo non è possibile conservate il dente in acqua fisiologica, saliva o latte e recarsi immediatamente dal dentista. Infatti, minore è il tempo che intercorre tra la perdita del dente o del frammento e il loro riposizionamento, maggiore è la possibilità che il trattamento vada a buon fine senza ripercussioni sul dente.

È possibile fare prevenzione? In parte si!

Se il vostro bambino svolge attività sportive che comportano contatto fisico è possibile realizzare in studio dei dispositivi paradenti  personalizzati e che rispettino l’anatomia propria di ogni individuo. Nell’eventualità, inoltre, in cui notaste una particolare sporgenza dei denti frontali vi consigliamo di procedere ad una visita ortodontica.

Di seguito riportiamo il manifesto che riporta le linee guida in traumatologia in modo facile e schematico: ti consigliamo di stamparlo e tenerne una copia sempre con te!

 

 

Share this article

administrator

Comment on this FAQ

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

×

Make an appointment and we’ll contact you.

1
Buongiorno, possiamo aiutarla?
Powered by